2011

1.       “Shoe Report/2011, Terzo Rapporto Annuale sul contributo del settore calzaturiero al rafforzamento del Made in Italy”, diretto a fare il punto sullo sviluppo e sui problemi del settore calzaturiero italiano che interpreta la propria evoluzione, tenendo conto dello sforzo messo in atto per uscire dall’attuale crisi. Il Rapporto risulta articolato su più parti come di consueto (fenomenologia della crisi, analisi delle opinioni e dei comportamenti delle aziende calzaturiere, analisi congiunturale degli operatori italiani e di quelli internazionali, indagine ad hoc sulle rivendite di calzature italiane).

2.       “Beauty Report/2011, Secondo Rapporto Annuale sul valore dell’industria cosmetica in Italia”, che risulta articolato in una prima parte dedicata alla fenomenologia più significativa del settore, in una seconda parte basata sull’analisi delle imprese cosmetiche, attraverso un apposito panel, in una terza parte ricavata da un’indagine su un campione di acconciatori, parte importante della filiera della cosmetica ed infine in una quarta parte che contiene gli indicatori di tipo storico che disegnano il profilo del settore nel tempo.

3.       “Formazione Giovani Imprenditori con cariche associative”, predisposta nell’ambito delle attività promosse per favorire lo sviluppo della cultura associativa e per la crescita della relativa classe dirigente.

4.       “Formazione dei quadri associativi”, relativamente al sistema di rappresentanza di Confindustria della Regione Liguria.

5.       “Formazione per i neo-Presidenti, con riferimento alle Associazioni Industriali territoriali di categoria appartenenti a Confindustria”, nell’ambito delle attività promosse per favorire lo sviluppo della cultura associativa dei neo-eletti.

6.       “Attività di formazione per il Consiglio Direttivo degli Industriali di Reggio Emilia”, sui temi dell’Identità, della Rappresentanza e dei Servizi.

7.       “Formazione per i Giovani quadri delle associazioni industriali, territoriali di categoria di Confindustria (Progetto Form-IN 2011)”, nell’ambito delle attività promosse per migliorare il profilo professionale dei quadri stessi.

8.       “Voci & Aspettative dei protagonisti”, indagine condotta (tramite questionario autosomministrato) sul personale dell’Associazione 50&Più - Sistema Associativo e di Servizi, in occasione della annuale Convention Nazionale

9.       “Analisi delle possibili strategie di sviluppo associativo di Confindustria Varese”, documento predisposto in vista del XIV Seminario Residenziale/2011, diretto all’intero personale dell’Associazione.

10.    “Una formazione “reale” per favorire la managerialità de la crescita – Far scendere la formazione continua all’interno delle strategie e dei processi aziendali”, indagine condotta tramite Focus Group e successivo questionario sulle piccole imprese, per quanto concerne l’accesso (o il mancato accesso) alle attività di formazione continua promosse da Fondirigenti.

11.    “Seminari relativi alla diffusione della cultura d’impresa e del relativo Manifesto”, attività diretta a promuovere i materiali formativi realizzati, nonché la loro sperimentazione nell’ambito della Scuola Inferiore, Superiore e presso l’Università (seminari effettuati a Ravenna, Genova, Verona, Sassari e Palermo).

12.    “Seminari per la ricollocazione di manager in mobilità”, attività svolta nell’ambito di tre iniziative promosse da Fondirigenti.

13.    “Seminario per il Consiglio Direttivo di Unindustria Bologna”, preparazione dei documenti di base, conduzione del Seminario stesso, attività di coordinamento del Gruppo di Lavoro sul tema della mutazione delle imprese e della trasformazione conseguente della rappresentanza.

14.    “Formazione e sviluppo del personale BCC”, attività svolta nell’ambito della Convention Annuale organizzata da BCC Romagna Est.

15.    “Seminario nell’ambito dell’Assemblea Annuale Confcooperative Forlì”, diretto all’insieme dei soci locali.

16.    “Interpretare & Rappresentare – Ipotesi di riposizionamento del sistema confindustriale del Friuli Venezia Giulia”, attività di analisi (tramite interviste e Focus Group), diretta ad individuare gli ambiti e le modalità di convergenza associativa delle quattro associazioni territoriali della Regione.

17.    “Giornata della Piccola Impresa”, per la quale è stato predisposto il documento di base, centrato su tre temi di fondo: il posizionamento delle PMI nel sistema competitivo locale; l’esigenza di interpretare gli interessi reali e alcune proposte per favorire la crescita del territorio attraverso il rafforzamento della Piccola Impresa. Il tutto è stato predisposto attraverso una serie di Focus Group con gli imprenditori, insieme all’analisi dei dati locali e delle indagini condotte nell’ambito della Provincia.

18.    “Internet Over 60 – Le tecnologie digitali per la generazione matura”, Rapporto predisposto allo scopo di analizzare comportamenti, opinioni, propensioni delle persone da 60 anni in poi nei confronti degli strumenti avanzati della comunicazione e in particolare di Internet e dei relativi servizi. È stata condotta un’analisi su tre livelli: quella basata su un campione nazionale rappresentativo di persone da 60 anni e oltre, quella su un campione nazionale rappresentativo di persone da 60 anni e oltre che già utilizzano Internet e quella, infine, relativa ai frequentanti delle esperienze di “Internet Saloon”, promosse da Telecom in alcune città italiane, nelle quali sono stati organizzati dei corsi di introduzione e delle vere e proprie “palestre” di perfezionamento per le persone mature interessate ad utilizzare Internet.

19.    “Ospedali & Salute/2011”, 9° Rapporto Annuale sulla situazione degli ospedali italiani (pubblici, privati accreditati o cliniche private). Esso comprende la consueta indagine congiunturale sui rapporti tra le famiglie italiane ed ospedalità. Tale indagine risulta basata su un campione nazionale rappresentativo della popolazione italiana superiore alle 4.000 unità. Un’attenzione particolare è stata dedicata ancora una volta al calcolo dell’inefficienza sommersa degli ospedali pubblici, realizzata attraverso l’analisi dei bilanci delle Aziende Ospedaliere e degli Ospedali a gestione diretta non solo delle Regioni a Statuto ordinario, ma anche di quelle a Statuto speciale e delle Province Autonome di Trento e di Bolzano. Inoltre è stata effettuata una nuova indagine ad hoc sugli ospedali privati accreditati, diretta ad analizzare la fase di vita aziendale attraversata, tenendo conto dell’andamento della crisi e della spesa pubblica, del tipo di servizi forniti e delle strategie future che si intendono perseguire.

20. “Generare Classe Dirigente – Le risorse dei territori italiani, le sfide del Mondo Nuovo”, 5° Rapporto sulle élite italiane, promosso dall’Università LUISS Guido Carli e da Fondirigenti attraverso l’Associazione Management Club. Il Rapporto di quest’anno analizza in particolare il ruolo delle classi dirigenti locali di fronte alle sfide della competizione globale (mentre lo scorso anno si era posta l’attenzione sui comportamenti delle élite di Francia, Inghilterra e Germania nei confronti dello stesso argomento). Si è curata in particolare la Prima parte del Rapporto, dedicata ai comportamenti delle élite locali di Torino, Varese, Treviso, Reggio Emilia, Ancona e Lecce. I risultati evidenziano una convergenza negativa e una positiva: la prima riguarda le debolezze di fondo delle classi dirigenti locali e la seconda un’elevata consapevolezza degli intervistati rispetto all’esigenza di “uscire in alto” dalla crisi attuale, accettando le mutazioni necessarie (anche sul piano dei meccanismi di formazione, selezione e ricambio delle élite, argomento di solito assente dall’Agenda Pubblica locale)